economia e diritto

blog economia

Archivi per febbraio, 2011

Gli affitti in aumento

Scritto da economia-diritto.net il 26 febbraio 2011

In Italia, l’ anno 2010 è stato abbastanza duro nonostante segnali di riscrescita soprattutto nel settore industriale. Purtroppo però ancora difficile il recupero nel settore commerciale e a questo si aggiunge il settore edilizio. La compra-vendita di immobili ha subito un calo del 4% nel 2010 e l’ inizio 2011 non è di buon auspicio. La conseguenza di questo calo porterà ad un aumento degli affitti degli immobili in quanto molti più italiani scelgono questa strada per poter avere un tetto dove stare. I propietari di immobili in affitto avranno molti vantaggi.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Tragico evento sul petrolio

Scritto da economia-diritto.net il 22 febbraio 2011

La rivolta in Libia, ormai consolidata, avrà una ripercussione devastante sui paesi capitalisti. Già in Usa il prezzo al barile sale in maniera spropositata e purtroppo essendo la Libia il 4° paese produttore di petrolio in tutto il mondo, le conseguenze sono immaginabili. L’ Italia avend stretti rapporti con la Libia non vuole schierarsi con l’ unione europea di intervenire ma purtroppo la prima ad avere problemi di energia dato dal petrolio sarà proprio l’ Italia. E’ tempo di pensare alle energie alternative.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

Crescita industriale

Scritto da economia-diritto.net il 19 febbraio 2011

L’ Istat segnala una crescita industriale sorprendente per la nostra nazione nell’ anno 2010; rispetto al 2009, anno di piena regressione, si è registrato un + 10% sulla crescita industriale soprattutto con i rapporti con l’ estero. Quindi più ordini, più economia che gira. Un segnale importante nella ripresa economica nel campo industriale dell’ italia. Purtroppo male è andato il mercato dell’ auto che però si spera cresca quest’ anno.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Boom imprese 2010

Scritto da economia-diritto.net il 18 febbraio 2011

I dati svelati da Unioncamere dicono che l’anno 2010  si è chiuso con 72.500 imprese in più rispetto al 2009. Purtroppo però 5000 artigiani hanno chiuso. Detta così sembrerebbe un fattore economico importante e di rilancio in Italia. Ma le cause quali potrebbero essere? Considerando che i controlli fiscali si sono intensificati anche alle persone fisiche ottenendo un gettito mai avuto da circa 25 anni a questa parte, forse abbiamo capito il perchè di tutte queste nuove imprese. Ma considerate un professionista non abiutale o commerciante piccolo che arrivava a fare quei 5000/6000 euro l’anno; per il fisco erano in nero e quindi da indagare. Tutta questa gente adesso si è messa in regola per poter stare tranquilla ma considerando che solo di contributi (2800 euro il minimale), iscrizioni camere di commercio e tasse (1000), + altri costi c’è poco da stare tranquilli anzi…. forse meglio lasciare stare tutto. Di queste 72.500 imprese quanti nel iro di 3 anni chiuderanno? A voli i commenti…..

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

Cassa integrazione in calo

Scritto da economia-diritto.net il 17 febbraio 2011

Calo consistente dei cassa integrati nel 2010 e inizio 2011; sono i dati rilevati dall’ Istat ad attestare un miglioramento della condizione dei cassa integrati che ritornano a lavorare ma soprattutto un peso che gli istituti di previdenza cominciano a smaltire. Purtroppo però il solito 9% di disoccupati in italia non trova soluzione o per lo meno non ci sono le condizione per poterla trovare. Il governo sta lavorando bene?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Pensione invalidità truffe

Scritto da economia-diritto.net il 16 febbraio 2011

i dati delle falsi pensioni d’invalidità:

Nella classifica delle Regioni con più furbetti, maglia nera alla Sardegna (53%), segue l’Umbria (47%), Campania (43%), Sicilia (42%) e Calabria .

Intanto le imprese individuali subiscono un ulteriore aumento del minimale; come al solito paga la gente che lavora e suda anche per chi non fa nulla e prende pensioni d’ invalisià inesistenti. Vergogna!!!!!

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 2 Commenti »

Rifiuti … presente all’ appello

Scritto da economia-diritto.net il 11 febbraio 2011

All’ appello di evasione!!!!! Anche il problema rifiuti, purtroppo, oltre ad essere gestito male dalle regioni del sud, risulta amplificato dal mancato pagamento dei servizio daparte dei cittadini. Dopo l’ assicurazione, il canone televisivo, adesso tocca puntare il dito su chi non paga la bolletta per un servizio prestato. E’ vero che sono bollette pesanti perchè a mangiarci su sono in molti ma è anche vero che quasi la metà dei cittadini delle regioni del sud, cme la sicilia, non paga la tassa mentre al solito ci sono gli onesti a pagarla per loro. Siamo proprio un popolo di pecore?????

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

Canone RAI … il 30% degli italiani non lo paga

Scritto da economia-diritto.net il 9 febbraio 2011

Vi siete mai chiesti il perchè ogni anno il canone Rai (tassa discutibile presente solo in Italia) aumenta di 4-5 euro? Guardando i dati degli evasori la risposta è semplice. Il 30% degli italiani infatti non paga il Canone Rai facendo così aumentare la tassa di anno in anno. Risultato: i fessi che pagano sempre di più sono al solito i cittadini onesti. E’ vero che una tassa simile solo il nostro paee ce l’ ha ed è veramente ridicola ma se a pagarne le spese devono sempre essere i cittadini civilizzati e onesti bisognerebbe ragionarci su… Ma se in tutte le tasse e pagamenti c’è la cultura del furbacchione che non paga, l’ economia gira sempre meno e le conseguenze un giorno quali saranno?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

RC AUTO: + di 3 milioni a non pagarla

Scritto da economia-diritto.net il 8 febbraio 2011

Non bisogna avere la laurea in economia o essere un esperto in finanza per poter fare un semplice e banale calcolo: la multa per assicurazione scaduta risulta di circa 400 euro; il minimo del pemio assicurativo annuale è di 600 euro per una regione con costo medio; la percentualità di rischio in un anno di prendere una multa è bassa  e risulta essere più bassa man mano che passano gli anni. Risultato… Perchè pagare l’ RC AUTO?

E gli italiani (+ di 3 milioni) hanno pensato bene di non pagarla affatto. Beh un iniziativa da condannare visto che quelli a pagarne le spese sono sempre i cittadini onesti.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

Federalismo…. strumento di rilancio economico?

Scritto da economia-diritto.net il 5 febbraio 2011

Dalle ultime news in campo politico, il presidente Berlusconi dichiara di voler rilanciare l’ economia nonostante la guerra ormai vergognosa che si è stabilizzata nel nostro paese tra lui e la magistratura politicizzata corrotta. Ma secondo Berlusconi, la stratega migliore per un rilancio economico del paese è il federalismo?

Il decentramento delle tasse ai comuni non comporterebbe un aumento delle stesse per ogni singolo abitante in quanto ogni comune deve vedersale da se per poter risolvere eventuali problemi di qualsiasi genere e natura? Penate solo ai comuni del sud disagiati; già le richieste di fondi europei per risolvere problemi gravi sono sempre in ritardo e talvolta non concessi, figuriamoci se a tappare i buchi devon essere gli stessi cittadini con le tasse comunali. Speriamo che la mossa di Berlusconi per un rilancio economico non sia questo perchè si dubita fortemente che il federalismo porterà benefici economici al paese. Che ne pensate?  

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | 1 Commento »

 

Bad Behavior has blocked 109 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok