economia e diritto

blog economia

Archivi per marzo, 2014

Noleggio a lungo termine di gocar.it

Scritto da economia-diritto.net il 6 marzo 2014

Una realtà ormai consolidata dalle partite iva e, non solo, anche dai privati è il noleggio a lungo termine di un auto nuova di qualsiasi marca e modello si desidera. Ormai sappiamo tutti che comprare un auto nuova non conviene per il sistema di svalutazione istantaneo che si è abbattutto sulle proprietà mobili quali auto e altri mezzi. Consideriamo che una volta messa su strada un auto nuova, si perdono 2.000 euro subito. Oggi la convenienza noleggio a lungo termine trova una soluzione a questo problema.

Gocar.it  è il portale che permette di noleggiare un auto con pochi semplici passi e che viene incontro a tutte le esigenze dell ‘interessato considerando tutti i vantaggi che si ottengono attraverso questo metodo:

Nel dettaglio elenchiamo quali sono i vantaggi del noleggio a lungo termine presso GOcar:

Semplificazione della gestione del veicolo, niente assicurazione e bolli da pagare, pianificazione dei costi mensili, possibilità di cambio auto, Normativa fiscale sulla detraibilità dei costi di noleggio auto a lungo termine,nessuna perdita di denaro dato dalla svalutazione dell’ auto, ecc. ecc.

Realtà online disponibile 24h su 24; gocar.it

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Il sistema di tassazione in europa delle rendite finanziarie

Scritto da economia-diritto.net il 2 marzo 2014

Il carico fiscale sulle rendite finanziarie in europa è abbastanza pesante. Nonostante ciò, l’ Italia sta in mezzo (bugia quella che vuol far credere la Germania). I più alti tassi li tiene l’ austria con il 25% sulla rendita finanziaria e la Germania25%. Subito dopo c’è l’ italia e la Spagna rispettivamente con il 20% e il 21%. Meglio se la passa la francia che ha un carico fiscal dallo 0% al 45% in base al volume di investimento (una struttura giusta visto il momento che attraversa l’ intera europa). Più in giù la Polonia, il Belgio ecc. Equiparare l’ Italia alla Germania e Austria è da folli. Eppure la richiesta di bundesbank è proprio questa. L’ Italia sarà forte come la Francia? Abbiamo fortissimi dubbi sul governo attuale ancora una volta sottomesso alle tasse comandate dalla Germania e gli stati del nord Europa.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 3558 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok