economia e diritto

blog economia

Archivi per novembre, 2016

QE anche dopo Marzo, parola di Draghi!

Scritto da economia-diritto.net il 29 novembre 2016

Periodo particolarmente intrecciato per i paesi dell’ nione europea, che dopo aver digerito la vittoria di Trump e i repubblicani in USA, vedono all’ orizzonte avvicinarsi eventi destabilizzanti. Oltre al referendum in Italia il 4 Dicembre ormai vicino, le elezioni in Francia non sono poi così lontane e neanche quelle in Germania. Elezioni i cui sondaggi non danno nulla per scontato, anzi lo schieramento populista e antieuropeista è sempre li col fiato sul collo. Ieri un intervento di Mario Draghi però ha tranquillizzato un pò tutti almeno per il momento: chiaramente ha detto che il QE continuerà anche dopo la scadenza di Marzo 2017. Notizia che si aspettava nessuno e che arriva come una manna dal cielo. Anche questa volta il buon Mario Draghi salva tutti.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Referendum: spread in salita e ftse mib volatile

Scritto da economia-diritto.net il 14 novembre 2016

Si avvicina l’ ultimo evento critico dell’ anno per quanto riguarda il nostro indice azionario e non solo. La data del referendum, il 4 dicembre, si sta avvicinando e i sondaggi danno tutti vincente il NO. Questa ipotesi fa alzare lo spread italiano che oggi sta sfiorando i 180, livello che non si vedeva da qualche anno. L’ instabilità politica purtroppo ricade anche sui mercati azionari e in questi giorni assistiamo in rialzi e ribbassi nella stessa giornata abbastanza consistenti. Certo riavere uno spread di nuovo alto abbatte le prospettive di crescita e una instabilità politica potrebbe far scendere l’ indice azionario con una fuga di capitali dall’ Italia. Tempi duri ….

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

TRUMP: Collaborazione con Italia forte

Scritto da economia-diritto.net il 11 novembre 2016

Chi pensava che lo schieramento di Renzi per la Clinton prima delle elezioni e la vittoria di Trump fosse un disastro si sbaglia. La posizione del nostro presidente del consiglio è ininfluente alla collaborazione USA/Italia. I presidenti in Italia cambiano spesso di anno in anno e gli americani lo sanno bene. Un punto invece da rilevare è lo schieramento in campagna elettorale dell’ italiano sindaco di New York che ha fatto votare tutta la little Italy a favore di Trump. Anche il portavoce dei Repubblicani ha ribadito più volte in varie interviste che l’ Italia non solo resta un punto strategico per l’ America ma è canditata in prima linea a far crescere la collaborazione nell’ asse Usa, Italia, Russia. considerando che la politica di Trump è decisa a eliminare le sanzioni commerciali da e per la Russia, politica che porterà nelle casse dell’ Italia circa 7 mld l’ anno. Beh come inizio non c’è male…..

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Vince Trump: crollo dei mercati azionari…. ma dove?

Scritto da economia-diritto.net il 9 novembre 2016

Alla notizia della vittoria netta di Trump alle presidenziali USA i media si sono scatenati in un attacco di panico convinti che i mercati azionari maggiori di tutto il mondo crollassero. Dopo un’ apertura con lieve volatilità, gli indici azionari europei segnano lievi ribbassi come una normale giornata di borsa. La vittoria di Trump era così catastrofica? Prtroppo i media non hanno fatto i conti con la principale questione politica a cui i mercati tengono veramente: la stabilità. I repubblicani vincono nettamente e governeranno per tutto il mandato tranquillamente dati i numeri in camera e senato. Anche i media come i sondaggisti e i bookmakers hanno toppato.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Dati produzione petrolio OPEC

Scritto da economia-diritto.net il 8 novembre 2016

opec

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Sondaggi Clinton/Trump

Scritto da economia-diritto.net il 7 novembre 2016

Domani è il giorno dell’ election day e sapremo finalmente chi sarà il nuovo presidente USA. Nella scorsa settimana i sondaggi si sono sbizzarriti in numeri da sali e scendi nello stesso giorno. Oggi quasi tutti i sondaggi danno la Clinton come vincitrice e la media dei punti che la distaccano da Trump è di 3-5. Saranno dati confermati oppure avremo l’ ennesima sorpresa?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Obbligazione world bank 7,60%

Scritto da economia-diritto.net il 6 novembre 2016

Questa settimana segnaliamo un bond interessante in prospettiva volatilità dei mercati emesso dalla world bank con rischio default pari quasi a zero. Scadenza 2019, cedola al 7,60%, divisa real brasiliani. Isin XS1488416329

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Mercati volatili: FTSE MIB scende poco sopra 16.000

Scritto da economia-diritto.net il 4 novembre 2016

All’ orizzonte si vedono eventi importanti che portano ad una indecisione degli investor con conseguenza di volatilità nei mercati di tutto il mondo. Il prezzo però pagato di più fin’ ora, dovuto a questa sorta di indecisione, spetta la nostro indice azionario. Il ftse mib si posizione a 16200/16300 con una discesa consistente in questa settimana. Risolta la qestione presidente degli USA si stabilizzerà e potremo sperare in un ritorno verso la soglia dei 17.000?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

ELECTION DAY USA: l’ evento di Novembre

Scritto da economia-diritto.net il 1 novembre 2016

Conclusa la riunione Opec di Vienna con un nulla di fatto (del resto ormai era scontato), i paesi produttori hanno davanti una nuova sfida in un tutti contro tutti: nessun limite alla produzione di petrolio. Paesi come Iran, Iraq ma anche Russia e gli stessi USA armeggeranno i macchinari per produrre più che possono petrolio e battere la concorrenza. Se sul fronte petrolio la partita accordo è chiusa sul fronte USA invece è completamente aperta. Fra pochi giorni ci sarà l’ election day per definire chi sarà il nuovo presidente americano. I sondaggi hanno ridotto la forbice tra i due canditati che si trovano adesso ad uno sprint finale da seguire fino all’ ultimo voto. I mercati attendono con ansia il risultato e in base a quello si apriranno nuovi scenari.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 3558 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok