economia e diritto

blog economia

Archivi per marzo, 2017

Governo Trump: primi problemi

Scritto da economia-diritto.net il 22 marzo 2017

Da poco la FED si è espressa sul rialzo dei tassi in agenda il 15 Marzo, per la prima volta in questo anno. Dalle dichiarazioni della presidente Yellen, gli analisti hanno dato scarse probabilità di altri 3 interventi nel 2017; si prevedono altri due rialzi, uno a giugno e uno a fine anno. Il mercato USA non ha apprezzato in questi giorni la previsione, scontando qualche perdita. Perdita che si sta facendo più pesante con lo scontro interno tra Trump e il suo governo Repubblicano. I media si spingono con il sostenere che se non inizia la riforma dell’ Obamacare, da smontare tutta secondo Trump, le altre riforme, la più importante quella fiscale, non saranno mai affrontate. Minaccia che non è piaciuta ad una fetta del governo Repubblicano. Si vedono i primi problemi dell’ era Trump?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

BCE lascia i tassi invariati

Scritto da economia-diritto.net il 9 marzo 2017

Finito da poco l’ incontro tra i big della BCE e presa la decisione sul rialzo dei tassi per l’ euro; nessun rialzo, quindi l’ euro resta ai minimi e nessuna novità sul piano di acquisti dei titoli di stato. Il QE resterà quindi fino a fine anno e sarà di 80 MLD fino ad Aprile; dal primo Aprile gli acquisti si ridurranno a 60 MLD. Tutto fermo quindi per quanto riguarda la zona euro; qualche approfondimento lo avremo tra poco da Mario Draghi che farà il punto sull’ inflazione europea. Resta molta incertezza.

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

Banche centrali in azione

Scritto da economia-diritto.net il 4 marzo 2017

Prime anticipazioni provengono dalle banche centrali di Stati Uniti ed Europa. La FED prepara i dati per la prossima riunione del 15/16 Marzo dove la Yellen si è espressa abbastanza chiaramente per un rialzo dei tassi già questo mese con probabilità di altri 3 rialzi nel 2017. L’ economia americana ormai è robusta, l’ occupazione non ha problemi, i consumi vanno bene, quindi i rialzi secono la yellen sono più che dovuti.
Dall’ altra parte dell’ oceano, invece, l’ europa ancora lotta con l’ inceretezza soprattutto politica di alcuni paesi: le elezioni di Olanda e Francia tengono in tensione i mercati ma anche l’ italia presenta un quadro politico non sano. Draghi la prossima settimana si pronuncerà sul QE volto ormai quasi al termine; ci saranno delle sorprese in merito?

  • Share/Bookmark

Pubblicato in Senza categoria | Nessun commento »

 

Bad Behavior has blocked 77 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok